Hoverboard, cosa è e come funziona

C’è chi lo scambia ancora per monopattino, ma l’hoverboard è tutt’altra cosa, per quanto vi siano modelli con manubrio che alimentano l’equivoco. In realtà, parliamo di un innovativo mezzo di trasporto, noto anche come scooter elettrico autobilanciato o tavola biciclica, come si legge su Wikipedia, formato da due spesse ruote gommate che collegano due pianali snodati dove si poggiano i piedi. Dotato di un sistema meccanico hardware e software, l’hoverboard è comandato da chi lo guida attraverso la postura e l’inclinazione del corpo che gli imprime la direzione, a seconda che si voglia andare dritti o svoltare a destra o a sinistra. Gli hoverboard funzionano a batteria, i modelli più avanzati dispongono di speaker Bluetooth per chi vuole ascoltare musica durante il giretto motorizzato.

Guidare un hoverboard non è difficile, ma ci vuole comunque un po’ di pratica, specie se a usarlo sono bambini o ragazzi, in tal caso esistono anche modelli radiocomandati che vengono gestiti da remoto attraverso un telecomando. Trattandosi di una sorta di ‘scooter’ autobilanciato l’hoverboard, sempre più in voga fra i giovanissimi e non solo, reduce dalla fama ereditata dalla saga di “Ritorno al futuro” dove si vede un prototipo volante molto simile ai modelli odierni, è un comodo mezzo di trasporto che sta riscuotendo successo anche per piccoli spostamenti nelle grandi città, sulla base di un recente decreto governativo che apre alla sperimentazione dei dispositivi di micro-mobilità sulle strade cittadine, per quanto rigidamente regolati dalle leggi in materia di limiti di velocità e dal codice stradale, applicato anche a questi mezzi, che prevede multe in caso di infrazioni.

Per i più tecnologici e social ci sono modelli di hoverboard in grado di interagire con i sistemi iOS e Android per ampliare il ventaglio di funzionalità ed essere iperconnessi anche durante la guida. Fra le opzioni offerte dai modelli più avanzati c’è anche la possibilità di interfacciarsi tramite Bluetooth allo smartphone per monitorare il display e ricevere informazioni sull’autonomia dell’apparecchio, oltre a info sul chilometraggio percorso e altri dati inerenti l’utilizzo dello stesso. In commercio si trova un’ampia scelta di hoverboard, anche personalizzabili con adesivi o scritte distintive, i prezzi oscillano fra i 200 e i 600 per i modelli più ‘spaziali’.